PUNTO 1-Frequenze tv, governo valuta se fare asta - Passera

venerdì 9 dicembre 2011 13:52
 

(Aggiunge altre dichiarazioni del ministro Passera)

ROMA, 9 dicembre (Reuters) - Il governo sta valutando se modificare la procedura del beauty contest scelta dal precedente governo di Silvio Berlusconi per allocare le frequenze televisive liberate dal passaggio al digitale terrestre.

"Stiamo approfondendo la questione", ha detto il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera a margine dell'audizione alla Commissione Trasporto della Camera.

L'ex amministratore delegato di Intesa SanPaolo ha spiegato di dover esaminare "le leggi, i regolamenti, e le indicazioni della Ue" e che "è un tema che, mi pare giusto affrontare, alla luce dei sacrifici che vengono richiesti ai cittadini".

Ieri il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo intervenendo ad una trasmissione televisiva ha aperto all'asta, procedura che secondo alcuni osservatori potrebbe portare anche più di un miliardo nelle casse dello Stato.

Nei giorni scorsi l'emittente Sky, che fa capo al gruppo del mangnate australiano Rupert Murdoch, ha annunciato il suo ritiro dal beauty contest lamentando che la procedura di assegnazione favorisce Rai e Mediaset. Alla gara partecipa anche Telecom Italia Media per La7.

L'Unione europea ha accettato il beauty contest perché il governo italiano ha detto che avrebbe assicurato l'aumento della concorrenza nel settore offrendo la possibilità di entrare nel mercato del digitale in chiaro anche a Sky.

La Ue ha vietato a Sky di trasmettere le trasmissioni criptate in digitale.

(Alberto Sisto)

(in Redazione a Roma Giselda Vagnoni, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia