8 dicembre 2011 / 16:54 / 6 anni fa

PUNTO 2-Fonsai, Mediobanca e Unicredit premono per aumento capitale

(Aggiunge a ultimo paragrafo no comment di Mediobanca)

MILANO, 8 dicembre (Reuters) - I grandi creditori di Fondiaria Sai spingono verso misure più incisive e rapide per rafforzare il capitale ritenendo che un aumento di capitale sia la soluzione più adeguata per riportare i coefficienti di solvibilità sopra i livelli di sicurezza.

A premere è soprattutto Mediobanca che, secondo quando riferisce una fonte vicina alla situazione, ha inviato una lettera ai vertici della compagnia del gruppo Ligresti chiedendo un aumento di capitale da 500-600 milioni di euro da fare velocemente in modo da reintegrarne i margini di solvibilità.

"La situazione è seria, la compagnia deve ripristinare i margini", osserva la fonte.

Mediobanca, che è un importante creditore del gruppo, "può strutturare l'operazione e aiutare a trovare partner per la sottoscrizione dell'aumento" nel caso, probabile, che la famiglia Ligresti non sottoscriva o sottoscriva solo in parte la ricapitalizzazione, aggiunge la fonte.

Sembra escluso per motivi di antitrust che Mediobanca possa anche guidare un eventuale consorzio di garanzia.

Fondiaria ha effettuato questa estate un aumento di capitale da 460 milioni di euro. Ma, osserva la fonte, l'aumento era stato il minimo indispensabile per evitare esborsi eccessivi della famiglia Ligresti. A questo si sono aggiunte "alcune partite straordinarie", come le svalutazioni dei titoli in portafoglio, che hanno portato all'erosione del patrimonio raccolto.

Anche Unicredit - azionista di Fonsai con il 6,6% acquisito con l'aumento di capitale e grande creditore delle società a monte della catena del gruppo Ligresti - ritiene che una ricapitalizzazione possa rappresentare la strada da percorrere per mettere in sicurezza i margini di solvibilità della compagnia, che a inizio novembre era pari al 111% (a cui vanno aggiunti 5,3 punti dall'affrancamento del goodwill).

Piazza Cordusio "è favorevole ad un intervento strutturale (su Fonsai) come un aumento di capitale", ha detto una seconda fonte vicina al dossier che non ha dato indicazioni sulla possibile cifra e sull'eventuale ingresso di nuovi partner.

Sembra dunque raffreddarsi il progetto della creazione di un veicolo ad hoc a cui conferire le partecipazioni azionarie del gruppo, tra cui quelle in Medioabanca e Rcs, e in cui Credit Suisse potrebbe entrare con circa il 40%.

La prima fonte esclude che il conferimento a una joint venture con Credit Suisse delle partecipazioni pregiate possa aiutare a risollevare i conti della compagnia.

"Più che soldi freschi si tratta, da quel che si è capito perchè non ci sono comunicazioni ufficiali, piuttosto di un finanziamento in cambio delle partecipazioni. Sembra una cosa costosa", dice.

Secondo le due fonti anche l'Isvap non avrebbe gradito il progetto di costituzione del veicolo societario.

Con un comunicato diffuso ieri sera Fonsai ha detto che il progetto delle newco "è attualmente oggetto di approfondimenti al fine di verificarne la percorribilita' da parte della compagnia".

La compagnia ha quindi rimandato eventuali aggiornamenti all'esito del Cda previsto per lunedì prossimo.

La lettera di Mediobanca non parla di aumento per la controllata di Fondiaria Milano Assicurazioni. "Milano beneficerebbe della maggiore solidità patrimoniale della controllante", dice la prima fonte.

Non è stato possibile contattare Fondiaria per un commento immediato. No comment da Mediobanca.

(Paola Arosio, Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia (Redazione Milano)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below