Conservatori Ue chiedono più forti strumenti di gestione crisi

giovedì 8 dicembre 2011 15:47
 

MARSIGLIA, 8 dicembre (Reuters) - I leader conservatori europei hanno chiesto oggi più forti misure anticrisi, in un appello lanciato prima del vertice di Bruxelles, dove i leader Ue discuteranno delle proposte franco-tedesche di irrobustire la governance fiscale e placare la tempesta sui mercati finanziari.

In un comunicato divulgato all'incontro dei leader conservatori di alcuni importanti paesi della zona euro sotto gli auspici del Partito popolare europeo (Ppe), i leader hanno chiesto strumenti di sostegno alla liquidità, più potenza di fuoco per il Meccanismo di stabilità europeo e l'aiuto dei partner esterni come il Fondo monetario internazionale.

"Inoltre il quadro di gestione della crisi Ue dev'essere rafforzato", dice la dichiarazione rilasciata al termine dell'incontro, che si è svolto a Marsiglia.

Si chiede anche che la banca centrale dell'eurozona svolga un ruolo. "La realizzazione di un credibile consolidamento fiscale e riforme strutturali che abbassino la pressione inflazionistica creeranno un margine di manovra per la Bce in linea con le sue responsabilità, nel pieno rispetto del ruolo della Bce e della sua indipendenza".

(Tradotto da redazione General News Roma +3906 85224380, fax +3906 8540860, Reutersitaly@thomsonreuters.com) -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia