Usa, protesta Occupy Wall Street arriva al Congresso

mercoledì 7 dicembre 2011 08:07
 

WASHINGTON, 7 dicembre (Reuters) - Negli Stati Uniti la protesta del movimento che si batte contro le disuguaglianze economiche è giunta fino a Capitol Hill, sede del Congresso, e la polizia ha arrestato un manifestante nell'ufficio di un deputato.

Gli attivisti di "Occupy DC" si sono uniti a quelli di altri gruppi e hanno improvvisato sit-in davanti o dentro numerosi uffici della Camera e del Senato, sotto gli occhi della polizia.

Tra i bersagli della protesta c'erano anche gli uffici dello speaker della Camera John Boehner e del leader della minoranza al Senato, Mitch McConnell, entrambi repubblicani.

La polizia ha arrestato un manifestante nell'ufficio della deputata repubblicana Vicky Hartzler - eletta nel 2010 in Missouri col sostegno del movimento conservatore Tea party - per ingresso non autorizzato, ha detto una portavoce della polizia.

Molti gruppi hanno annunciato che intendono continuare a manifestare a Washington nel corso della settimana, nell'ambito della campagna "Take Back the Capitol", riprendiamoci il Campidoglio, contro le corporation e le banche che a loro avviso hanno troppo potere e troppa ricchezza.

Nei giorni scorsi la polizia ha sgomberato accampamenti locali del movimento Occupy Wall Street in diverse città, tra cui New Orleans, Orlando e Los Angeles, dopo aver smantellato a metà novembre Zuccotti Park a Manhattan.

(Ian Simpson)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia