S&P ha deciso warning su zona euro martedì scorso - Francia

martedì 6 dicembre 2011 12:03
 

PARIGI, 6 dicembre (Reuters) - Standard & Poor's ha preso la decisione di lanciare un warning su un possibile declassamento di massa dei rating sul debito sovrano della zona euro martedì scorso.

Lo ha riferito un funzionario dell'ufficio del presidente francese, aggiungendo che il presidente Nicolas Sarkozy è stato informato del warning nella prima parte della giornata di ieri, prima dell'annuncio serale da parte di S&P's, in linea con le normali procedure dell'agenzia di rating.

Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel ieri pomeriggio, dopo colloqui bilaterali a Parigi, hanno delineato proposte per cambiamenti ai trattati europei volte a rafforzare la sorveglianza dei bilanci nazionali tra i 17 paesi membri della zona euro.

S&P's nella notte ha messo 15 paesi della zona euro in credit watch negativo - comprese Italia, Germania e Francia -aggiungendo che si sta creando un "rischio sistemico" poiché le condizioni del credito si sono ristrette nei 17 paesi della regione.

L'agenzia ha precisato che potrebbe ridurre di un notch il rating di Austria, Belgio, Finlandia, Germania, Olanda e Lussemburgo e fino a due notch quelli degli altri paesi inclusa la Francia e l'Italia. Cipro è già in downgrade watch e la Grecia ha un rating 'junk' di 'CC-'.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia