Zona euro, decisione di S&P esagerata e scorretta - Juncker

martedì 6 dicembre 2011 09:16
 

BERLINO, 6 dicembre (Reuters) - L'annuncio di Standard and Poor's, che potrebbe procedere con un downgrade di massa dei paesi della zona euro se i leader Ue non riusciranno a trovare una soluzione convincente alla crisi del debito, è esagerata e scorretta, ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker a una radio tedesca.

"Non sono turbato da questo, ma sbigottito, dopo gli sforzi significativi degli ultimi giorni per superare la crisi come i piani di risparmi di Italia e Irlanda", ha detto. "E' un'assurda esagerazione ed è anche scorretto", ha detto.

Ieri sera S&P ha messo 15 paesi della zona euro in credit wacht negativo - comprese Italia, Germania e Francia -aggiungendo che si sta creando un "rischio sistemico" poichè le condizioni del credito si sono ristrette nei 17 paesi della regione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia