Btp schizzano su manovra, spread precipita di 80 pb sotto 390

lunedì 5 dicembre 2011 17:36
 

 MILANO, 5 dicembre (Reuters) - "Un ritracciamento
giornaliero che non si è mai visto". Questo a caldo il commento
di un trader rispetto al marcato calo di spread e rendimenti di
oggi, all'indomani dell'annuncio della manovra del governo
italiano.	
  Il differenziale fra i decennali di riferimento italiano e
tedesco è sceso ai minimi dallo scorso 31 ottobre, fino in area
387 punti base dai 470 di venerdì in chiusura. Il rendimento del
decennale settembre 2021 in prossimità della chiusura quota
6,038% da 6,288% di venerdì in chiusura. E sui 2 anni il crollo
del rendimento e' di quasi un punto percentuale: da 5,686% da
6,632.	
 "Non credo che un movimento 'intraday' così forte si sia mai
visto prima. Probabilmente prima non era neanche pensabile, da
luglio la volatilità dello spread è aumentata
significativamente" dice un altro operatore. 	
 A innescare il ritracciamento, secondo gli operatori del
mercato, l'annuncio della manovra del governo Monti, che si è
inserito in un contesto di ottimistica attesa degli eventi clou
della settimana: la decisione della Bce sui tassi d'interesse e
la riunione del consiglio europeo.	
 "C'è una buona disposizione del mercato all'ottimismo", dice
l'operatore.	
 Il movimento di restringimento dei differenziali e di calo
dei rendimenti riguarda tutta la curva, in particolar modo il
tratto breve, e si espande anche alle altre periferie. 	
 "La reazione alla manovra è molto buona e si vede su tutte
le scadenze" dice una trader. "In particolare sul tratto breve,
che è quello che aveva sofferto maggiormente in fase di
allargamento". 	
 Lo spread fra i titoli di riferimento a 2 anni italiano è
tedesco è sceso fino a 435 punti base, dalla
chiusura di venerdì a 635 punti base. Il differenziale fra i
titoli a 5 anni è sceso a 498 punti base dai 588
della chiusura di venerdì. 	
 "E' una settimana ricca di eventi molto attesi" dice la
trader. "Una settimana cruciale che vede molte ricoperture dopo
la fuga dai titoli problematici, la manovra italiana ha dato il
la, ma vediamo un restringimento di spread anche su Spagna,
Francia, Belgio".	
 Domani il mercato attende l'annuncio relativo alle aste di
metà dicembre che talvolta, come ad esempio avvenuto l'anno
scorso, vengono cancellate dal Tesoro. Le attese per quest'anno
sono comunque per una conferma dei collocamenti, come indicato
la settimana scorsa da alcune fonti e confermato
oggi stesso da altre. 	
Domani il Tesoro dovrebbe quindi annunciare i quantitativi di
Bot in asta il 12 dicembre e la tipologia di titoli a
medio-lungo termine in asta il 14 dicembre.	
Le attese del mercato sono per aste di titoli a 5 anni, a 12
mesi, e probabilmente di qualche titolo fuori corso di
emissione.    	
        	
============================ 17,30 ============================	
 FUTURES BUND DICEMBRE    134,76   (-0,75)         	
 FUTURES BTP DICEMBRE      97,60   (+4,80)          	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  94,03   (+1,57)  5,686%	
 BTP 10 ANNI (SET 21) 91,21   (+4,62)  6,038% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 80,71   (+3,82)  6,593% 	
========================  SPREAD (PB)========================== 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI    -6               0  	
BTP/BUND 2 ANNI           536             635	
BTP/BUND 10 ANNI        389             470	
livelli minimo/massimo              386,5-438,3     434,9-470,9	
BTP/BUND 30 ANNI        388             425	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                     35,2            12,9 	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    55,5            20,6   	
=============================================================== 	
 	
(Irene Chiappisi)	
(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129655, Reuters messaging:
irene.chiappisi.reuters.com@reuters.net) 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia