Monti rinuncia a compenso premier, attacca capitali scudati

domenica 4 dicembre 2011 21:48
 

ROMA, 4 dicembre (Reuters) - Mario Monti ha approvato una manovra lorda da 30 miliardi che sul fronte delle entrate impone un nuovo prelievo dell'1,5% sui capitali che erano rientrati in Italia grazie al cosiddetto scudo fiscale.

In segno di solidarietà con i cittadini per il pacchetto di austerity introdotto, Monti ha detto di aver deciso di rinunciare al suo compenso di presidente del Consiglio e ministro dell'Economia.

L'ex commissario europeo ha detto che l'Italia rischia di contribuire al mal funzionamento dell'economia europea e deve dimostrare di essere un grande Paese.

(Giselda Vagnoni, Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia