Btp chiudono misti dopo aste, spread su Bund scende a 500 pb

martedì 29 novembre 2011 17:52
 

 MILANO, 29 novembre (Reuters) - I Btp, sul tratto
centrale della curva, chiudono in lieve calo la seduta, anche se
rimangono lontani dai minimi. In controtendenza invece le
scadenze brevi ed extra-lunghe.	
 A favorire il recupero del debito italiano, dopo una
partenza in deciso ribasso, è stato il risultato delle aste
odierne italiane che ha mostratp una domanda solida, anche se,
come atteso, i rendimenti sono lievitati a nuovi massimi
dall'introduzione dell'euro.	
 La concomitanza con una seduta negativa per i Bund tedeschi
permette tuttavia allo spread decennale Italia/Germania
 di restringersi, terminando la seduta in area
501 punti base contro i 504 della chiusura di ieri, dopo una
giornata comunque volatile, con un picco a 523 pb prima delle
aste.	
 In chiusura di una seduta in cui non sono stati registrati
interventi della Bce sul mercato secondario, il rendimento sul
decennale italiano si attesta in area 7,30% dal 7,28% di ieri,
dopo essere salito in mattinata fino al 7,45%, poco sotto il
record del 7,50% dello scorso 9 novembre. 	
 "È stato soprattutto un movimento dei Bund, non è un gran
bel segnale quando lo spread scende ma i rendimenti restano
alti" spiega un operatore da Londra. "L'asta di oggi ha fatto
vedere che l'Italia per collocare ammontari rilevanti è
costretta a concedere rendimenti molto alti. Piuttosto che aste
di qualità stanno facendo aste di quantità, il che non è il
segnale più incoraggiante che ci sia".	
 Il Tesoro ha collocato stamane titoli per 7,5 miliardi di
euro su un range d'offerta annunciato di 5-8 miliardi, tra nuovo
Btp triennale novembre 2014, Btp decennale marzo 2021 e
off-the-run settembre 2020, in particolare collocando il massimo
previsto sui due benchmark. I rendimenti dei due benchmark sono
balzati rispettivamente al 7,89% dal 4,93% dell'asta di ottobre
(quando in offerta c'era ancora il vecchio triennale luglio
2014) e al 7,56% da 6,06%.	
 "È stato collocato quello che si doveva collocare e, cosa
importante, i livelli effettivi di rendimento sono stati tutti
inferiori a quelli di mercato. Grande sollievo che l'asta sia
passata" spiega lo strategist di Monument Securities Marc
Ostwald, che tuttavia ricorda: "Non ci si allontana dal punto
che questa situazione non è sostenibile nel lungo termine".	
 Anche Chiara Manenti di Intesa Sanpaolo ha ricordato stamane
che si tratta di tassi non sostenibili nel lungo termine,
soprattutto considerando che l'Italia andrà probabilmente in
recessione nel 2012. Ma la strategist ha sottolineato che quelle
odierne saranno probabilmente le ultime aste dell'anno con
un'offerta così consistente e che dunque, anche in caso di
riapertura del Btp cinque anni a metà dicembre, il prossimo mese
dovrebbe essere relativamente più tranquillo dal lato
dell'offerta.	
 Dalle aste italiane il focus del mercato si è spostato in
giornata di nuovo alla questione della strategia anticrisi
europea, con l'Eurogruppo in corso a Bruxelles, cui seguirà
l'Ecofin domani e il Consiglio europeo della settimana prossima.	
 La speranza - peraltro molto debole - di qualche novità di
sostanza è stata comunque tra i fattori che hanno contribuito a
tenere schiacciati i Bund nel corso del pomeriggio. 	
 "Come concretezza siamo al livello degli ultimi 14 meeting,
vanno bene le garanzie, va bene il leveraging delle strutture,
ma per innescare un meccanismo di fiducia bisogna mettere sul
piatto i soldi, gli investimenti. Quando questi ci saranno,
allora arriveranno anche gli investitori americani o asiatici"
conclude l'operatore londinese. 	
                        	
============================ 17,30 =============================	
 FUTURES BUND DICEMBRE    133,36   (-0,52)         	
 FUTURES BTP DICEMBRE      88,25   (-0,16)          	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  91,39   (+0,06)  7,267%	
 BTP 10 ANNI (SET 21) 83,21   (-0,12)  7,301% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 74,47   (+0,04)  7,217% 	
========================  SPREAD (PB)===========================	
                                            ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -26,7           -21,2	
BTP/BUND 2 ANNI           685             682	
BTP/BUND 10 ANNI        501             504	
livelli minimo/massimo              498,3-522,8     486,6-508,1	
BTP/BUND 30 ANNI        428             434	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                      3,4             5,8	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    -8,4            -6,0   
 	
================================================================	
 	
 (Giulio Piovaccari)	
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia