Btp, buona asta aiuta brevi, timori su balzo rendimenti

martedì 29 novembre 2011 12:48
 

 MILANO, 29 novembre (Reuters) - Btp in leggero calo,
ma sopra i minimi, col tratto breve della curva passato
addirittura in terreno positivo, a seguito del buon esito delle
aste italiane a medio-lungo termine di oggi che, pur con
l'atteso rialzo dei rendimenti a nuovi massimi dall'introduzione
dell'euro, hanno registrato una domanda solida.	
 "La domanda è stata molto buona, specialmente sui due
benchmark. La risposta degli investitori è stata sicuramente
positiva. Come da attese, i rendimenti però sono saliti a un
livello preoccupante, soprattutto sul breve", commenta lo
strategist di Ing Alessandro Giansanti.	
 Il Tesoro ha collocato titoli per 7,5 miliardi di euro su un
range d'offerta annunciato di 5-8 miliardi, in particolare
collocando il massimo previsto sia del nuovo Btp triennale
novembre 2014 sia del decennale marzo 2021. I rendimenti dei due
benchmark sono balzati rispettivamente al 7,89% dal 4,93%
dell'asta di ottobre (quando in offerta c'era ancora il vecchio
triennale luglio 2014) e al 7,56% da 6,06%.	
 La Banca d'Italia, fatto alquanto inusuale, è intervenuta
subito dopo la pubblicazione del risultato delle aste con un
comunicato in cui si parla di "buona" domanda, che "ha
consentito al ministero dell'Economia e delle Finanze di
collocare il massimo dell'importo offerto sui primi due titoli"
.  	
 Secondo Annalisa Piazza di Newedge "l'asta, soprattutto
quella del nuovo titolo a 3 anni, ha visto una buona domanda,
maggiore rispetto a quella delle scorse aste". 	
 "Evidentemente gli investitori sono stati attratti dai buoni
livelli di rendimento: su questo nuovo benchmark a tre anni
c'era un rendimento di ben 40 punti base sopra il vecchio
benchmark, mentre solitamente tale spread è solo sui 20 pb",
spiega Piazza.	
 La strategist di Intesa Sanpaolo Chiara Manenti sottolinea
che si tratta di "tassi decisamente elevati, non sostenibili nel
lungo termine contando che l'Italia andrà probabilmente in
recessione l'anno prossimo".	
 Al termine di una mattinata piuttosto volatile - in cui gli
operatori non hanno rilevato interventi della Bce sul mercato
secondario e in cui ha prevalso un'impostazione comunque 
negativa per i Bund - lo spread Italia/Germania decennale
 quota in area 520 punti base contro i 504 della
chiusura di ieri. In apertura lo spread si era spinto fino al
massimo di seduta di 523 pb, salvo scendere rapidamente
nell'immediato dopo asta fino a quota 503 e poi tornare a
salire.	
 Il rendimento sul decennale italiano, salito in mattinata
fino al 7,45%, poco sotto il record del 7,50% dello scorso 9
novembre, è scivolato al 7,21% nel dopo asta, salvo risalire
nella parte finale della mattinata. 	
 Si conferma invece la tendenza al ribasso del rendimento sul
tratto breve, il due anni, dopo che in mattinata era salito
nuovamente vicino al 7,60% provocando una nuova inversione della
pendenza della curva italiana sul due-dieci anni.	
 "Probabilmente è l'ultima asta dell'anno con importi così
impegnativi; anche se a metà dicembre si dovesse riaprire il
cinque anni sarà per un quantitativo probabilmente ridotto"
conclude Chiara Manenti. "Da qui a fine anno dunque la
situazione dovrebbe essere più tranquilla dal lato dell'offerta,
speriamo che nel frattempo arrivino novità dall'Ue e speriamo si
sblocchi la possibilità per un intervento più strutturale della
Bce sul mercato". 	
               	
========================== 12,30 ===============================	
 FUTURES BUND DICEMBRE    133,81   (-0,07)         	
 FUTURES BTP DICEMBRE      88,58   (-0,83)          	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  91,45   (+0,12)  7,229%	
 BTP 10 ANNI (SET 21) 82,49   (-0,84)  7,421% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 73,86   (-0,57)  7,282% 	
========================  SPREAD (PB)===========================	
                                            ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -24,5           -21,2	
BTP/BUND 2 ANNI           681             682	
BTP/BUND 10 ANNI        515             504	
livelli minimo/massimo              486,6-522,8     486,6-508,1	
BTP/BUND 30 ANNI        439             434	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                     19,2             5,8	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   -13,9            -6,0   
 	
================================================================	
 	
 (Giulio Piovaccari)	
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia