November 28, 2011 / 5:30 PM / 6 years ago

PUNTO 2-Btp Day, buona risposta cittadini, scambi record sul Mot

6 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dato scambi sul Mot)

di Elvira Pollina e Ilaria Polleschi

MILANO, 28 novembre (Reuters) - A conferma delle indicazioni qualitative giunte dagli operatori sull'interesse del 'Btp-Day', a fine giornata Borsa Italiana ha comunicato il record degli scambi sul Mot.

Secondo quanto si legge in un comunicato, il mercato dei titoli di stato e delle obbligazioni ha registrato il record storico degli scambi in una singola seduta, con 86.681 contratti e un controvalore pari ad oltre 2 miliardi e 700 milioni di euro. Di questi, 80.962 contratti e 2.594.000.000 euro sono stati scambiati sui titoli governativi italiani. La dimensione media dei contratti eseguiti su questi ultimi, nel corso della giornata, è stata pari a 32.000 euro, dato nettamente inferiore alla size media registrata a novembre, che è stata di 39.500 euro, "evidenziando", si legge in un comunicato di Borsa Italiana, "la grande partecipazione degli investitori retail". Il titolo più scambiato è stato il Bot 31 maggio 2012 (247 milioni di euro) seguito dal Btp Agosto 2013 - 4,25% (137 milioni).

L'iniziativa è promossa dall'Associazione banche italiane e ha visto l'adesione di Borsa italiana e EuroTLX, che, insieme agli altri intermediari finanziari partecipanti, hanno deciso di non applicare per oggi alcuna commissione di negoziazione sugli acquisti di titoli di Stato italiani sul mercato secondario, al fine di incentivarne l'acquisto da parte degli investitori retail. Il 12 dicembre si replicherà con una giornata di acquisti senza commissioni sui titoli di Stato offerti in asta dal Tesoro italiano.

Secondo quanto spiegato da Unicredit a fine seduta, nel corso della giornata di oggi i volumi intermediati sul secondario, compresi quelli generati dagli investitori professionali, sono raddoppiati rispetto alla media delle ultime settimane e quintuplicati rispetto alla media di inizio anno.

"Secondo i nostri dati preliminari - scrive Unicredit in una nota - i volumi degli ordini dei titoli di Stato sul secondario sono raddoppiati oggi rispetto alla media delle ultime settimane e quintuplicati rispetto alla media di inizio anno".

"I tagli sono stati medi e medio piccoli, attribuibili a famiglie e privati".

Un'indicazione positiva arriva anche da Hi-Mtf, la più piccola delle tre piattaforme di trading per il reddito fisso dedicate agli investitori retail, che intorno alle 15 del pomeriggio aveva collezionato 11.268 ordini per un totale di 278 milioni di euro.

Dati decisamente superiori alla media giornaliera dell'anno, che si ferma a 1.200 ordini per un ammontare di 46 milioni di euro.

"Stiamo ricevendo molti ordini di taglio medio-piccolo, tra i 2.000 e i 20.000 euro. La risposta dei cittadini è stata molto forte, sembra quasi un po' come un referendum" ha detto a Reuters Gianbattista Roversi, responsabile di Hi-Mtf.

Cassieri E Operatori Notano Aumento Ordini

A evidenziare l'interesse verso il 'Btp Day' è anche l'afflusso di clienti nelle filiali delle banche.

Agli sportelli di una filiale milanese di uno dei principali istituti di credito italiani un cassiere ha spiegato che gli ordini dei correntisti "hanno intasato il sistema" e che "è stato necessario bloccarli per smaltirli".

"Questa mattina sono arrivati una decina di correntisti che hanno fatto richiesta specifica di voler acquistare Btp. Era un po' che non se ne vedevano", racconta un responsabile di una filiale milanese di una delle principali banche italiane.

"C'è stata molta richiesta da parte degli investitori questa mattina, soprattutto per quanto riguarda le scadenze più brevi" spiega la responsabile di una filiale di provincia del Nord Italia.

"I volumi sono più vivaci del solito sia sul Mot che su Tlx" spiega un trader di una delle principali banche italiane.

"Personalmente io li ho comprati" dice un secondo trader, confermando volumi generali più alti rispetto agli ultimi giorni. "Se non possiamo più comprare Btp, vuol dire che non si può davvero comprare più niente. Verranno rimborsati. E se non lo fossero, avremmo problemi ben più grossi del denaro perso", commenta.

Dice invece di non aver acquistato Btp l'ex premier Silvio Berlusconi, giustificandosi con gli impegni in tribunale, a Milano. "Non ho comprato nulla, sono rimasto qui tutto il giorno", ha detto l'ex premier ai giornalisti, alla domanda se avesse partecipato all'iniziativa dell'Abi.

Un'iniziativa Che Nasce Dal Basso

L'appello ad acquistare Btp, reagendo alla crisi di fiducia che nelle ultime settimane ha portato i rendimenti dei titoli di Stato a salire sopra soglie considerate a rischio per la gestione del debito del Paese, è partito da un agente finanziario, Giuliano Melani, mosso da una spinta personale.

Lo scorso 4 novembre Melani ha acquistato un'intera pagina del 'Corriere della Sera' per chiedere agli italiani di sostenere il proprio Paese acquistanone il debito .

Due settimane dopo, su sollecitazione di una campagna di stampa del 'Corriere della Sera' che ha chiesto di rinunciare per un giorno alle commissioni applicate alla clientela privata che acquisti carta italiana, il presidente Abi Giuseppe Mussari ha sposato l'iniziativa, lanciando il 'Btp day' per la giornata del 28 novembre.

L'iniziativa verrà replicata il 12 dicembre sul mercato primario. Quel giorno non verranno applicate commissioni a chi acquisterà in asta i Bot a un anno.

(hanno collaborato Silvia Aloisi, Michel Rose, Valentina Za)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below