Berlino smentisce ipotesi 'elite bond' con altri paesi AAA-fonte

lunedì 28 novembre 2011 09:06
 

BERLINO, 28 novembre (Reuters) - Una fonte del governo tedesco ha smentito stamani indiscrezioni stampa secondo cui Berlino starebbe considerando la possibilità di emissioni congiunte con altri cinque paesi tripla A della zona euro, i cosiddetti "elite bond" o "AAA bonds", come li definisce il quotidiano tedesco Die Welt.

"Non ci sarà nessun elite bond", ha detto a Reuters la fonte, aggiungendo che un simile strumento non è in discussione neppure per casi di emergenza.

Il cancelliere Angela Merkel e il suo governo di centro-destra hanno più volte escluso una collettivizzazione del debito e l'introduzione di bond comuni per la zona euro.

Tuttavia, secondo il giornale conservatore che cita "alti diplomatici dell'Unione Europea" al lavoro per risolvere la crisi debitoria della zona euro, Berlino starebbe considerando emissioni congiunte con Francia, Finlandia, Paesi Bassi, Lussemburgo e Austria.

Il giornale aggiunge che i bond in questione potrebbero essere impiegati non solo per finanziare i sei paesi emittenti ma anche per raccogliere fondi da destinare, a rigide condizioni, a paesi come Italia e Spagna.

L'obiettivo sarebbe quello di stabilizzare la situazione dei paesi con tripla A oltre a "costruire una protezione credibile per calmare i mercati finanziari", ha scritto di Die Welt. Il tasso di interesse per tali emissioni dovrebbe essere tra il 2% e il 2,5%, o appena sopra il livello relativo ai titoli di stato tedeschi.

Il quotidiano ha concluso affermando che, in un primo tempo, i paesi della zona euro sprovvisti di tripla A non potranno essere inclusi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia