Italia conferma pareggio in 2013 con crescita sostenibile - Monti

giovedì 24 novembre 2011 15:07
 

STRASBURGO, 24 novembre (Reuters) - L'Italia conferma l'impegno a raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013 con una politica "sostenibile" che punti anche al rilancio della crescita attraverso le riforme strutturali.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, in una conferenza stampa congiunta con il presidente francese Nicolas Sarkozy e la cancelliera tedesca Angela Merkel al termine del vertice di oggi a Strasburgo.

Di nuovo sollecitato dai cronisti sulla necessità di una ulteriore manovra correttiva, Monti ha insistito sul fatto che l'Italia farà "i compiti a casa" e, sul fronte comunitario, contribuirà al dibattito sul se e come l'andamento del ciclo economico debba incidere sulla definizione degli obiettivi di risanamento.

Il premier italiano si è detto d'accordo con la Merkel sull'obiettivo di un'Unione fiscale e, rispondendo a una domanda sugli Eurobond, ha detto che "gli Stability bond potrebbero dare un contributo significativo".

Monti si è anche detto d'accordo con gli altri due leader europei sul fatto che, una volta definita la nuova governance economica europea, le nuove regole debbano essere applicate a tutti "con la maggiore automaticità possibile, senza guardare in faccia a nessuno, paesi grandi e piccoli, nuovi entranti o vecchi".

(Via Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia