PUNTO 1-Dexia, accordo ottobre non si rinegozia

mercoledì 23 novembre 2011 12:45
 

(aggiunge conferma ministro Economia)

PARIGI, 23 novembre (Reuters) - Non è in discussione rinegoziare l'accordo concluso il mese scorso sulle modalità di salvataggio e 'smantellamento' dell'istituto franco-belga Dexia .

Il ministro dell'Economia "François Baroin è stato molto chiaro. Questa possibilità non è sul tavolo", ha detto il ministro del Bilancio e portavoce del governo francese.

Una fonte del ministero dell'Economia francese ha detto che potrebbe tuttavia venire trovata un'intesa preliminare temporanea per garantire all'istituto i finanziamenti necessari prima che il piano di ristrutturazione riceva il disco verde Ue.

"Non si tratta di rinunciare all'accordo", dice la fonte.

"Cominceremo probabilmente a mettere in opera l'accordo di ottobre con un'intesa temporanea" aggiunge.

Francia, Belgio e Lussemburgo si sono accordati il mese scorso in modo da offrire a Dexia garanzie pubbliche sui prestiti fino a 90 miliardi di euro nei prossimi dieci anni.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
PUNTO 1-Dexia, accordo ottobre non si rinegozia | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,819.49
    -0.35%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,622.37
    -0.35%
  • Euronext 100
    948.00
    +0.00%