PUNTO 1- Crisi, Francia sostiene ruolo attivo Bce - Baroin

mercoledì 23 novembre 2011 11:27
 

(Cambia titolo,aggiunge dichiarazioni, dettagli)

PARIGI, 23 novembre (Reuters) - La Francia crede che la Banca centrale europea debba agire come prestatore di ultima istanza per fermare il contagio della crisi dei debiti all'interno del blocco dell'euro, ma questa soluzione non è contemplata dai Trattati europei e trova la netta opposizione della Germania.

"Abbiamo sempre sostenuto...che una banca centrale sia responsabile del supporto all'attività economica della zona di cui è responsabile" ha detto Baroin nel corso di una conferenza stampa, ricordando come la Federal Reserve statunitense, la Banca centrale svizzera e la Banca d'Inghilterra abbiano effettivamente operato in questo modo.

"La migliore risposta per evitare il contagio in Paesi come la Spagna e l'italia è , dal punto di vista della Francia, un intervento o la possibilità di un intervento o l'annuncio di un intervento da un prestatore di ultima istanza, che sarebbe la Banca centrale europea" ha spiegato Baroin.

Gli ostacoli che impediscono di optare per questa soluzione, ha spiegato il ministro, sono essenzialmente due: il divieto dei Trattati europei e l'opposizione della Germania.

"Oggi questo non è possibile per due ragioni: i trattati europei non lo permettono e la Germania non lo vuole" ha concluso.

((Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129734, Reuters messaging: elvira.pollina.reuters.com@reuters.net) )

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...