Francia,a novembre flash Pmi composito riduce contrazione

mercoledì 23 novembre 2011 09:51
 

PARIGI, 23 novembre (Reuters) - A novembre il rallentamento dell'attività delle imprese francesi si è attenuato ma il settore manifatturiero ha messo a segno la performance peggiore dal giugno 2009, lasciando poco spazio all'ottimismo. E' quanto emerge dall'indagine congiunturale sui direttori acquisto condotta da Markit.

Nella stima flash di novembre l'indice Markit/Cdaf composito è salito a 48,7 da 45,6 di ottobre, quando era precipitato al minimo da 30 mesi.

Per quanto riguarda il settore dei servizi, l'indice è risalito a 49,3 da 44,6, sfiorando la soglia 50, che separa la contrazione dalla crescita.

Ma la l'indice dell'attività manifatturiera è calato ulteriormente a 47,6 da 48,5, toccando il suo minimo dal giugno del 2009, quando cioè la Francia, seconda economia della zona euro, stava cercando di uscire dall'ultima crisi finanziaria.

A novembre l'attività del settore manifatturiero mette così a segno il quarto calo consecutivo negli ultimi quattro mesi.

"E' un cambiamento considerevole per la Francia, è abbastanza preoccupante che una così grande economia nella zona euro venga risucchiata nella crisi in questo modo" ha detto Chris Williamson, capo economista di Markit.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129734, Reuters messaging: elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)   Continua...