Agenzia Entrate pronta su rivalutazione estimi catasto-Befera

mercoledì 23 novembre 2011 09:26
 

ROMA, 23 novembre (Reuters) - La decisione di rivedere gli estimi catastali, così come la eventuale introduzione di una tassa patrimoniale o il ripristino dell'Ici, spetta al governo, ma l'Agenzia delle entrate è pronta, non esistono problemi tecnici.

Lo ha detto stamani il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, intervenendo a 'La telefonata di Belpietro' su Canale 5.

Secondo Befera "non ci sono problemi tecnici, ma solo decisionali e politici" nel caso in cui il governo decida di rivalutare gli estimi catastali.

Alla domanda se l'Agenzia delle entrate sia pronta a fornire i dati necessari anche in caso di introduzione di Ici o patrimoniale, il dirigente ha risposto: "Assolutamente sì. I nostri data base sono ricchi e aggiornati. Nella banca dati abbiamo tutto, con l'ultima manovra anche l'analisi dei movimenti finanziari".

Befera ha poi ricordato che nel 2010 sono stati 10 i miliardi recuperati dalla lotta all'evasione e che si stima siano 11 quest'anno.

"Da quando siamo partiti nel 2008, anzi nel 2007 quando sono arrivato io, siamo passati da 6,5 miliardi recuperati e in tre anni abbiamo recuperato 35 miliardi. Se ci mettiamo anche ciò che abbiamo recuperato per delle soglie che venivano fatte per le compensazione siamo a oltre 40 mld. Il punto è non mollare mai", ha spiegato Befera.

"Il problema è di cultura e politica. La lotta all'evasione è riconosciuta da tutti in Italia come grande male ma tutti si riferiscono a quella altri, non alla propria e si blocca sempre tutto".

Befera ha detto che il valore del "sommerso" in Italia ammonta a 120 miliardi e che grazie a un buon utilizzo delle banche dati si può agire in modo più incisivo.

"[Per esempio] usando il redditometro che confronta tutte le spese fatte e i movimenti fatti con il reddito dichiarato. Dai sondaggi i risultati sono estremamente positivi".   Continua...