Btp in calo, curva italiana appiattita su tratto 2-10 anni

martedì 22 novembre 2011 12:47
 

 MILANO, 22 novembre (Reuters) - Btp in calo, mentre si
è di fatto completato l'appiattimento della curva italiana sul
tratto due-dieci anni, col differenziale di rendimento tra le
due scadenze ridotto ormai ad una manciata di punti.	
 Il netto rialzo dei rendimenti nelle aste spagnole, a metà
mattinata, ha impresso un ulteriore tono negativo a tutto il
segmento periferico europeo, in assenza, a quanto riferito dagli
operatori, di acquisti Bce sul mercato secondario. 	
 "L'umore di fondo resta negativo per la periferia e positivo
per i Bund a causa della persistente mancanza di soluzioni
politiche ai problemi dell'Europa" spiega lo strategist di Ria
Capital Markets Nick Stamenkovic	
 Una seduta non particolarmente brillante per la carta
tedesca contribuisce tuttavia alla tenuta dello spread
Italia-Germania che, sul decennale, si colloca
in area 482 punti base a fine mattinata, contro i 483 della
chiusura di ieri.	
 "I Bund erano partiti deboli poi c'è stato un aggiustamento
dei prezzi, e hanno recuperato" spiega il trader di una delle
maggiori banche italiane che spiega come continuino ad arrivare
dalla Germania, anche oggi, indicazioni di contrarietà sia
all'ipotesi degli eurobond sia di un ruolo più attivo della Bce
nella gestione della crisi debitoria della zona euro.	
 Il rendimento sul decennale italiano quota a
6,77%, in linea con il 6,73% di ieri pomeriggio. 	
 "Stamattina il due anni italiano era partito bene, ieri
d'altra parte era stato il tratto più sotto pressione" afferma
un secondo trader da Milano. "Poi è stato danneggiato dalle aste
spagnole, che hanno avuto buona copertura ma anche rendimenti
molto alti, e anche dall'attesa per il nuovo Btp triennale". 	
 In mattinata la Spagna ha collocato quasi 3 miliardi di euro
di titoli a 3 e 6 mesi, con bid-to-cover rispettivamente a 2,9 e
4,9, ma con rendimenti, rispettivamente, al 5,11% da 2,29% e al
5,23% da 3,30%.	
 "La situazione non sembra delle migliori, questo trend verso
l'alto dei rendimenti, che non sembra arrestarsi, deve destare
preoccupazione" spiega Gary Jenkins di Evolution Securities. 	
 Il rendimento sul decennale spagnolo quota a
6,64%, solo 13 punti in meno di quello italiano.	
  A mercati chiusi il Tesoro procederà con gli annunci
relativi alla tornata di aste di fine mese. Focus in particolare
sul nuovo Btp triennale novembre 2014, che dovrebbe essere
annunciato proprio stasera essendo previsto nel piano
trimestrale dal Tesoro ed essendo prassi quella di cancellare e
aste di fine dicembre.	
 "Il momento non è sicuramente dei migliori per emettere un
nuovo Btp, ma è fuori discussione che il Tesoro non rispetti il
programma annunciato; è probabile, al più, che ne venga offerto
un importo limitato" conclude il trader milanese.	
      	
========================== 12,30 =============================	
 FUTURES BUND DICEMBRE    136,97   (-0,18)         	
 FUTURES BTP DICEMBRE      92,38   (-0,36)          	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  96,25   (-0,23)  6,751%	
 BTP 10 ANNI (SET 21) 86,49   (-0,32)  6,762% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 74,39   (+0,23)  7,225% 	
========================  SPREAD (PB)========================== 	
                                            ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI    -4              -5  	
BTP/BUND 2 ANNI           636             610	
BTP/BUND 10 ANNI        482             483	
livelli minimo/massimo              474,3-484,5     475,1-495,0	
BTP/BUND 30 ANNI        460             464	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                      1,1            22,5	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    46,3            47,9   
 	
=============================================================== 	
 	
 (Giulio Piovaccari)  	
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia