Italia, "non è vero" che interesse 7% è punto non ritorno-Saccomanni

martedì 22 novembre 2011 09:29
 

PARIGI, 22 novembre (Reuters) - L'idea generalmente riconosciuta che un rendimento del 7% sui titoli di Stato rappresenti per l'Italia "un punto di non ritorno" non ha fondamento, secondo il direttore generale della Banca d'Italia Fabrizio Saccomanni.

"Si dice che il 7% sia il punto di non ritorno per l'Italia. Questo non è vero", ha detto Saccomanni in una conferenza stampa a Parigi. Il numero due di Bankitalia ha spiegato che servirebbero diversi anni prima che tali alti rendimenti abbiano effetti sul tasso di interesse medio che l'Italia paga sul suo debito.

Saccomanni ha anche sottolineato come oggi in Italia ci sia un consenso generale nel considerare una priorità la riduzione del debito.

(Daniel Flynn)

(via Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia