Usa, super-comitato riduzione deficit verso fallimento - fonti

lunedì 21 novembre 2011 08:29
 

WASHINGTON, 21 novembre (Reuters) - I rappresentanti repubblicani e democratici del super-comitato congressuale sulla riduzione del deficit dichiareranno oggi di non essere stati in grado di raggiungere un accordo dopo mesi di trattative. Lo riferiscono fonti del Congresso Usa.

Salvo imprevedibili sviluppi, il deputato repubblicano Jeb Hansarling e il senatore democratico Patty Murray emetteranno una dichiarazione congiunta che annuncerà il fallimento della missione del super-comitato composto da 12 membri, che aveva il compito di concordare un piano di rientro del deficit da 1.200 miliardi di dollari in 10 anni.

Dopo un anno di battaglie violente sul bilancio Usa, si tratta di un ulteriore segnale del fatto che i legislatori americani sono talmente radicati sulle loro posizioni da non essere in grado di convergere su una politica di innalzamento delle tasse e di tagli alle agevolazioni fiscali che gli esperti ritengono necessaria per consolidare le finanze pubbliche.

Il Congresso non affronterà più l'argomento almeno fino al 2013, dal momento che l'attenzione sarà catalizzata dalle elezioni presidenziali del prossimo anno.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129734, Reuters messaging: elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia