Crisi zona euro, Bce non responsabile soluzione - Weidmann

venerdì 18 novembre 2011 11:15
 

FRANCOFORTE, 18 novembre (Reuters) - Le decisioni finora adottate dai leader europei non hanno sufficientemente affrontato il nucleo della crisi del debito della zona euro, questo però non giustifica aumentare a dismisura il ruolo della Banca centrale europea nella razione alla crisi.

Lo dice il governatore Bundesbank e consigliere Bce Jens Weidmann.

Prima e seconda economia della zona euro, Germania e Francia non sembrano affatto concordare sul ruolo che l'istituto centrale di Francoforte debba svolgere per far fronte all'acuirsi della crisi, dal momento che il programma di acquisto di governativi sul secondario sembra non essere sufficiente.

"Il fatto di aver fallito nel contenere il dilagare della crisi non giustifica un'eccessiva estensione del mandato della banca centrale, cui non spetta la soluzione della crisi" dice in un intervento a un convegno bancario.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia