Welfare, "non si va in nessun modo con l'accetta" - Fornero

giovedì 17 novembre 2011 15:00
 

ROMA, 17 novembre (Reuters) - Elsa Fornero, neo ministro del Welfare, assicura di voler coinvolgere tutte le parti sociali nelle misure che il governo guidato da Mario Monti assumerà nei prossimi mesi perché "con l'accetta non si va da nessuna parte".

"Naturalmente sentiremo le parti sociali, sentiremo tutti", ha detto la Fornero conversando con i cronisti in Senato, dove Monti ha appena illustrato le linee programmatiche del nuovo governo "di impegno nazionale".

"Mi sono interamente ritrovata nel discorso del presidente, è stato equilibrato e con valori positivi come una crescita equilibrata e il risanamento, su questo dobbiamo lavorare. Sono conscia che il compito è molto difficile, il mio e quello dell'esecutivo", ha aggiunto la Fornero.

Il ministro mostra soddisfazione per la componente femminile del governo e per le deleghe che le sono state attribuire - "senza sarebbe stato monco" - e, ammettendo l'età avanzata di molti ministri, dice ai cronisti: "I giovani non ci sono ma cercheremo di avere sensibilità verso di loro".

Nel suo discorso Monti ha detto che il sistema pensionistico italiano è solido ma presenta "aree ingiustificate di privilegio".

"Mi attengo alle tre parole chiave di Monti: risanamento che ci è imposto, crescita ed equità. Se su queste basi dovessi trovare l'opposizione di parte dei sindacati sarei stupita", ha continuato la Forneto.

(Giuseppe Fonte e Francesca Piscioneri)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia