Btp in calo, pesa asta decennale spagnolo, sfiducia zona euro

giovedì 17 novembre 2011 12:35
 

 MILANO, 17 novembre (Reuters) - Mattinata negativa per
i Btp, che risentono di un peggioramento del clima di fiducia
sulla capacità della zona euro di trovare una soluzione
complessiva alla crisi dei debiti sovrani che sta attraversando
la regione da due anni e sembra ora lambire Paesi considerati
immuni dal contagio, come la Francia, e in grado di tenersi
lontano dal vortice, come la Spagna.	
 "Il mercato è partito poco tonico, l'unico acquirente che si
vede è la Bce, che è intervenuta sui Btp prima e dopo l'asta
spagnola" riassume un dealer di uno dei principali istituti di
credito italiani. .	
 Il Tesoro spagnolo ha collocato 3,563 miliardi di euro del
nuovo titolo benchmark decennale, a metà della forchetta di
offerta compresa tra i 3 e i 4 miliardi di euro. Il rendimento
medio è salito al 6,975%, il massimo dal 1997. 	
 "Chiaramente il deterioramento della situazione degli altri
partner della zona euro non alleggerisce la situazione italiana 
e non sembra esserci una soluzione complessiva a portata di
mano" osserva un operatore. 	
 "Ormai gli interventi della Bce sono per lo più un'occasione
per scaricare i Btp a un prezzo un po' più alto, ma il trend
resta ribassista" aggiunge.	
 Il rendimento del decennale italiano a metà
mattinata tratta al 7,143% dal 7,102% di ieri sera e si
riavvicina così ai massimi dall'introduzione dell'euro, toccato
il 9 novembre scorso, quando volò a 7,50%. 	
 Il differenziale di rendimento tra titoli italiani e
tedeschi a 10 anni si è spinto fino a 550 punti base, e a metà
seduta quota 536 punti base dai 530 punti base di ieri sera.	
 Altro focus di giornata saranno le dichiarazioni
programmatiche del nuovo presidente del consiglio Mario Monti,
che chiederà la fiducia al Senato.	
 "Il nuovo governo arriva in mezzo a un uragano, non mi
aspetto effetti taumaturgici, ma soltanto che riesca a riportare
il debito italiano in una situazione più tranquilla, i margini
ci sono" commenta un dealer di una banca specialist. 	
 	
 	
 FRANCIA SOTTO TIRO MA BERLINO NON CEDE SU RUOLO BCE	
 A destare particolare preoccupazione è la pressione cui sono
sottoposti i titoli di Stato francesi, con la tripla A sempre
più a rischio. Lo spread Oat/Bund a 10 anni ha sfondato il muro
dei 200 punti base, nuovo massimo dall'introduzione dell'euro.	
 "Anche solo dal punto di vista psicologico è una soglia
significativa, per molti Paesi ha rappresentato un punto di non
ritorno, che ha sancito il loro ingresso 'ufficiale' nella
crisi".	
 E se in molti invocano un intervento massivo e ad ampio
spettro della Banca centrale europea, sul modello di quanto
fatto da altre banche centrali, l'ipotesi che Francoforte possa
agire da prestatore di ultima istanza continua a trovare la
ferma opposizione di Berlino.	
 Oggi il Cancelliere tedesco Angela Merkel ha ribadito il suo
no, sottolineando come se anche la Banca centrale europea
assumesse il ruolo di prestatore di ultima istanza, questo non
risolverebbe immediatamente la crisi della zona euro.  	
	
=========================12,20 =============================== 	
 FUTURES BUND DICEMBRE    138,41   (+0,26)         	
 FUTURES BTP DICEMBRE      89,70   (-0,60)          	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  96,28   (-0,08)  6,713% 	
 BTP 10 ANNI (SET 21) 84,13   (-0,354  7,143% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 72,19   (-0,05)  7,465% 	
========================  SPREAD (PB)========================== 	
                                            ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI  -20,1           -21,3	
BTP/BUND 2 ANNI           638             629	
BTP/BUND 10 ANNI        536             530	
livelli minimo/massimo              532,1-550,0   500,1-543,1	
BTP/BUND 30 ANNI        499             496	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    43,0           46,2	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   32,2           36,2     	
=============================================================== 	
 	
 (Elvira Pollina)  	
  	
  	
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in 	
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia