Italia, debito-Pil a fine 2011 al 120%, forse inferiore - Cannata

mercoledì 16 novembre 2011 17:02
 

MILANO , 16 novembre (Reuters) - Grazie alla rivalutazione del Pil resa nota dall'Istat nelle scorse settimane a fine 2012 il rapporto debito-Pil dell'Italia si attesterà al 120% o lievemente sotto questa soglia.

A dirlo è il direttore generale per il debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata.

"Il debito-Pil probabilmente alla fine di quest'anno non sarà 120 e rotti, ma sarà pari al 120%, forse al 119,9%..", ha detto l'esponente del Tesoro in occasione di un convegno Aiaf ricordando che il contenimento di questo rapporto è dovuto anche alle revisioni metodologiche Istat sul calcolo del Pil.

L'obiettivo del governo per il debito-Pil 2011 è pari a 120,6%.

(Luca Trogni)

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia