Italia, disastro se tentativo Monti fallisse - banche estere

martedì 15 novembre 2011 12:34
 

MILANO, 15 novembre (Reuters) - Se il tentativo di Mario Monti non dovesse avere successo, le conseguenze per l'Italia sarebbero molto pesanti.

Lo ha detto il presidente dell'Aibe Guido Rosa, in occasione dell'assemblea generale 2011 dell'associazione delle banche estere in Italia.

"Se mai il tentativo di Monti non dovesse avere successo, allora l'atteggiamento della comunita' finanziaria internazionale (verso l'Italia) sarebbe un disastro" ha detto Rosa.

"Mi auguro che Monti faccia quel che bisogna fare".

Secondo il presidente dell'Aibe, "in un mondo in cui le risorse patrimoniali saranno più scarse e i meccanismi di allocazione delle risorse diventano più selettivi, temo che l'Italia sara' tra i paesi che soffriranno di più se non metterà mano alle riforme della struttura del funzionamento pubblico".

"Non è con la caduta di Berlusconi che abbiamo risolto i problemi di funzionamento dell'apparato pubblico" ha aggiunto Rosa.

Un comunicato diffuso dall'Aibe parla di "inderogabile esigenza di adeguamanto del sistema Italia, i cui ritardi strutturali - sistema fiscale, sistema amministrativo egiudiziario, sistema burocratico complessivo - sono le cause della perdita di credibilità e di competitivtà sui mercati internazionali".

"Le banche estere non sono in uscita nonostante le perduranti difficoltà" prosegue la nota. "Non è però ipotizzabile una fase di espansione di questa presenza se non cambiano le condizioni e non si inverte la tendenza di valutazione su come possano prodursi e quale redditività determininimo i loro investimenti in Italia".

  Continua...