Crisi, Monti dice che adempirà a incarico con urgenza e scrupolo

domenica 13 novembre 2011 20:11
 

ROMA, 13 novembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio incaricato Mario Monti ha detto questa sera che intende adempiere al suo compito, che ha accettato con riserva, con "grande senso di responsabilità e si servizio" e che svolgerà le consultazioni "col senso dell'urgenza ma con scrupolo".

"Intendo adempiere a questo compito con grande senso di responsabilità e di servizio verso il nostro Paese", ha detto il senatore a vita ed ex commissario europeo dopo il colloquio al Quirinale in cui il presidente della Repubblica gli ha conferito l'incarico.

Monti ha detto che l'Italia "deve vincere la sfida del riscatto" in un "quadro europeo e mondiale turbati".

Il Paese "deve tornare a essere elemento di forza e non di debolezza di un'Unione europea e di cui siamo stati tra i fondatori", ha aggiunto il premier incaricato.

L'obiettivo del nuovo governo dovrà essere quello di "risanare la situazione finanziaria a riprendere il cammino della crescita in un quadro di accresciuta attenzione all'equità sociale".

Monti ha voluto esprimere "profondo rispetto nei confronti del Parlamento e delle forze politiche", che a parte la Lega Nord hanno annunciato il sostegno al suo governo.

"Opererò per valorizzarne l'impegno comune per uscire presto da una situazione che presenta aspetti di emergenza ma che l'Italia può superare con uno sforzo comune".

Monti non ha voluto rispondere a un cronista che chiedeva se il nuovo governo sarà formato entro la settimana.

(Roberto Landucci)   Continua...