Crisi, ok definitivo Camera a legge stabilità, verso dimissioni Berlusconi

sabato 12 novembre 2011 17:41
 

ROMA, 12 novembre (Reuters) - La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la legge di Stabilità, aprendo la strada alle imminenti dimissioni di Silvio Berlusconi e al tentativo di formare un nuovo governo sotto la presidenza di Mario Monti.

Una volta che Berlusconi si sarà recato al Quirinale per rimettere il suo mandato, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avvierà le consultazioni con i presidenti delle Camere e le diverse forze politiche per arrivare a una soluzione della crisi di governo.

Il Consiglio dei ministri si riunirà alle 18 per essere informato da Berlusconi della sua decisione di dimettersi. Ma il premier sembra intenzionato a salire al Colle dopo la riunione dell'ufficio di presidenza del suo partito, il Pdl, dicono fonti politiche, quindi intorno alle 20.30.

La legge di Stabilità, l'ultimo atto del quarto governo Berlusconi, contiene le prime misure promesse dall'Italia all'Europa per rilanciare la crescita economica e ripristinare la fiducia dei mercati sul debito pubblico italiano.

(Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia