Italia, missione ispettori Ue conclusa, si lavora a risposte

venerdì 11 novembre 2011 18:37
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Gli ispettori inviati mercoledì scorso in Italia da Commissione Europea e Banca centrale europea nell'ambito della sorveglianza rafforzata sono sulla via del ritorno, mentre i tecnici italiani stanno lavorando alle risposte attese dalle istituzioni europee.

Lo riferisce una fonte vicina al Tesoro, indicando che i chiarimenti richiesti potrebbero giungere a Bruxelles e Francoforte nei primi giorni della prossima settimana, con un leggero slittamento rispetto alla scadenza che era stata indicata dalla Commissione Ue.

"Si sta lavorando alla risposta alla lettera della Commissione" dice la fonte. "Penso che non saranno pronte prima di lunedì".

Il 4 novembre, il Commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn aveva inviato una lettera che conteneva una lunga serie di domande riguardo alle misure promesse nella lettera d'intenti presentata dal premier uscente Silvio Berlusconi ai partner europei lo scorso 26 ottobre.

La Commissione aveva chiesto una risposta entro la fine di questa settimana, ma l'accelerazione della crisi politica, con la promessa di dimissioni di Berlusconi, ha cambiato radicalmente il quadro di riferimento. Nel fine settimana è attesa infatti l'uscita di scena di Berlusconi e la formazione di un nuovo governo guidato da Mario Monti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia