Legge Stabilità, spuntano altri 150 mln per legge mancia

giovedì 10 novembre 2011 18:57
 

ROMA, 10 novembre (Reuters) - Mentre la pressione dei mercati sul debito pubblico italiano continua a salire e l'Unione europea insiste perché l'Italia vari le riforme strutturali necessarie a rilanciare la crescita economica, i senatori prenotano 150 milioni di fondi pubblici da spendere nei loro collegi elettorali.

Un emendamento alla legge di Stabilità firmato dal relatore, il leghista Massimo Garavaglia, stanzia 100 milioni nel 2012 e altri 50 milioni nel 2013 per rifinanziare la cosiddetta legge 'mancia', il provvedimento che destina micro finanziamenti a pioggia.

L'emendamento parla eufemisticamente di "interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico e allo sviluppo dei territori e alla promozione di attività sportive, culturali e sociali", ma la verità è che le somme serviranno ai parlamentari per esigenze di consenso politico e elettorale.

Di solito, infatti, la legge mancia riconosce finanziamenti da poche migliaia di euro ad associazioni culturali e sociali, parrocchie, oratori e società sportive sostenute dai politici.

Qualora l'emendamento fosse approvato, sarà un decreto del ministero dell'Economia a ripartire le risorse. Ma spetterà alle commissioni parlamentari competenti individuare i beneficiari "con apposito atto di indirizzo", come recita l'emendamento.

Lo stesso emendamento riconosce 70 milioni ai policlinici gestiti da Università non statali.

(Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia