PUNTO 1-G20, accordo su piano azione crescita e lavoro - bozza

giovedì 3 novembre 2011 23:10
 

* Nuova linea di credito del Fmi e nuovi SDR

* Obiettivi presidenza francese messi in secondo piano da crisi euro

* Italia si impegna a pareggio bilancio in 2013, calo debito\Pil da 2012 (Accorpa pezzi)

di Giselda Vagnoni e Matt Falloon

CANNES, 3 novembre (Reuters) - I leader del G20 stanno mettendo a punto un piano di azione per riportare il mondo su un sentiero di crescita equilibrata e cercano di rafforzare le risorse del Fmi per aiutare i paesi colpiti da shock economici.

Secondo la bozza del comunicato finale, ottenuta da Reuters e datata 2 novembre, le 20 principali economie mondiali si impegnano a fare in modo che i paesi con grandi deficit di bilancio li riducano e che quelli con ampi avanzi commerciali incentivino la domanda interna.

Il piano di azione include l'impegno italiano al pareggio di bilancio entro il 2013 e a ridurre il debito in rapporto al Pil dal 2012 per colmare gli squilibri che hanno portato alla crisi del 2007-2009 e indurre l'Europa a mettere ordine nei bilanci pubblici.

"I paesi con oneri sul debito eccessivi dovrebbero avviare immediatamente azioni di risanamento dei conti. I paesi della zona euro che sono considerati dai mercati come porti sicuri dovrebbero sostenere la domanda e rendere piu' facile la posizione dei loro partner piu' deboli", ha detto il presidente russo Dmitry Medvedev.

I leader del G20 dicono inoltre che il summit di Cannes - dominato dallo spettro di un'uscita della Grecia dall'euro - ha raggiunto un ampio accordo sulla necessita' di incrementare i fondi del Fmi per inviare un messaggio di fiducia e dare all'istituzione di Washington i mezzi per combattere crisi future.   Continua...