Decreto sviluppo,possibile un condono,prima vendere-Romani a stampa

martedì 1 novembre 2011 09:29
 

ROMA, 1 novembre (Reuters) - Il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, non esclude che si possa ricorrere ad un condono fiscale per recuperare risorse da destinare al finanziamento del decreto che il governo sta mettendo a punto per rilanciare l'economia.

Romani lo ha detto in una intervista rilasciata al Corriere della Sera da New Delhi dove il ministro ha accompagnato una missione di imprenditori.

"Si possono recuperare risorse anche con formule come il concordato o il condono fiscale, ma si possono anche fare tante cose senza spendere", ha risposto Romani al giornalista che gli chiedeva se la bozza del Decreto per lo Sviluppo contenesse solo misure, cosiddette, a costo zero.

Romani ha anche ipotizzato che si possa aprire una nuova stagione di privatizzazioni vendendo "Enel , Eni , e anche la Rai. Ma prima dobbiamo cercare di vendere il patrimonio immobiliare pubblico".

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06

85224352, Reuters messaging: alberto.sisto.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia