Btp negativi, nuovi record spread nonostante Bce, prevale sfiducia

lunedì 31 ottobre 2011 12:53
 

 MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Viaggia in profondo rosso il
secondario italiano dei Btp, vittima di un sempre più profondo
clima di sfiducia relativo ormai, dicono gli operatori, non solo
alla situazione dei singoli Paesi ma al destino della stessa
zona euro.	
 Dopo una breve correzione complici acquisiti da parte delle
banche centrali - peraltro "contenuti, molto più aggressivi
sulla Spagna" - tornano sui massimi i premi di rendimento
Italia/Germania sul tratto a dieci anni ma soprattutto sul due.	
 Guardando i dati TradeWeb per lo spread tra decennali
 il massimo intraday è di 409 - che eguaglia la
punta dal 21 ottobre - mentre la forchetta tra i titoli di
riferimento a due anni, Btp agosto 2013 e Schatz settembre 2013,
torna a superare i 450 punti base con un balzo fino a 452,4 tick
 . Il rendimento del 2 anni è in area 5,10%, quello
del decennale si attesta attorno a 6,15.	
 Il clima di forte avversione al rischio è del resto
rispecchiato anche dalla nuova divaricazione dei contratti
derivati 'credi default swap' (+26 centesimi a 428 pb nel caso
dell'Italia) e dall'ennesima correzione dei listini azionari.	
 "Nessuna notizia specifica, né sull'Italia né sull'Europa: è
probabilmente il proseguimento della discesa iniziata venerdì
dopo l'asta. La sola osservazione che si può fare è che manca
totalmente la fiducia da parte dei grandi investitori, sia
esteri sia italiani" commenta un operatore, lo stesso che
definisce assai contenuto l'interesse Bce sulla carta italiana.	
 "Per quanto contengano certamente elementi di debolezza, i
fondamentali dell'Italia restano quelli di sempre e non vanno
neanche lontanamente paragonati a quelli di Paesi come Grecia,
Portogallo, Irlanda o Spagna" spiega Matteo Regesta, strategist
Bnp Paribas.	
 "Si tratta di un problema di sfiducia che travalica i
confini nazionali - continua - e in tempi al momento difficili
da definire l'unica strada percorribile per la zona euro sarà
quella di ricorrere a una qualche forma di 'quantitative easing'
da parte della Bce, dal momento che lo strumento del fondo Efsf
sembra inadeguato già dalla nascita".	
               	
============================ 12,30 ============================ 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE        134,63   (+0,96)        	
FUTURES BTP DICEMBRE          96,89   (-1,00) 	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)        94,79   (-0,24)   5,091% 
  	
BTP 10 ANNI (SET 21)     90,43   (-0,83)   6,147% 
  	
BTP 30 ANNI (SET 40)     78,76   (-0,64)   6,777%	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -16           -14     	
BTP/BUND 2 ANNI           447            421   	
BTP/BUND 10 ANNI        409            382  	
livelli minimo/massimo              409,0-382,5     362,7-384,8 
  	
BTP/BUND 30 ANNI         394           377   	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                     --             96,2  	
SPREAD BTP 10/30 ANNI                    --             --   	
===============================================================	
 	
  (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129854, Reuters messaging:
alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)	
 	
 Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia