Fiat in netto calo, broker negativi su debito dopo trim3

lunedì 31 ottobre 2011 10:09
 

MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Avvio di seduta in netto ribasso per Fiat , che prosegue la flessione cominciata dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre.

Attorno alle 10,05 italiane, il titolo del Lingotto perde il 4%, a 4,6520 euro, dopo aver segnato un minimo di 4,63 euro.

Già negativi subito dopo la diffusione dei conti, bocciando il dato sull'indebitamento, i broker sono tornati a mente fredda sulla trimestrale.

Natixis ha tagliato il target price di Fiat a 4,5 da 5,5 euro, con rating 'neutral'. Nel report, il broker francese parla di "terzo trimestre drogato da Chrysler".

Più positivo il giudizio di Mediobanca, che conferma rating 'outperform' e obiettivo di prezzo di 7,5 euro. Il broker italiano scrive che, per quanto sia troppo presto per fare previsioni dettagliate sul 2012, la differenza fra la previsione sul trading profit del consensus (3 miliardi) e la guidance di Fiat (4,6-5,2 miliardi) è tale che, con un'azione che scambia a circa 4 volte il price/earnings, si può puntare su un apprezzamento delle quotazioni.

Un altro broker, di matrice estera, assegna a Fiat rating 'underperform' e target price di 4,70 euro. Nel report a commento dei risultati si legge che "il mercato è preoccupato dall'evoluzione del debito".

In scia si muove la controllante Exor (-3,07%), mentre Fiat Industrial , che ha comunicato risultati confortanti, si difende meglio (-1,24%).

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia