Ipo Sea, prosegue iter, ma non c'è tempistica - nota

venerdì 28 ottobre 2011 18:00
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Il cda di Sea, la società che gestisce gli aeroporti milanesi, ha deliberato di proseguire con l'iter per la quotazione in borsa.

E' quanto riferisce la società in una nota, in cui fa riferimento alla possibilità offerta dalla legge di usufruire di un anno di tempo dalla pubblicazione del documento di registrazione per concludere l'iter dell'Ipo.

"Il cda ha deliberato di proseguire nell'iter autorizzativo per la pubblicazione del documento di registrazione funzionale alla quotazione in Borsa delle azioni, nonché per l'ottenimento del giudizio di ammissibilità a quotazione delle medesime da parte di Borsa italiana", si legge nel comunicato, pubblicato al termine di una riunione del consiglio.

"Ciò consente alla società di beneficiare, in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente, del termine di dodici mesi dalla data di pubblicazione del suddetto documento di registrazione per dar corso all'offerta globale che realizzerà la diffusione del titolo sul mercato, necessaria ai fini della quotazione", prosegue la nota.

Ieri, una fonte vicina al dossier aveva detto che il cda di oggi avrebbe deciso molto probabilmente lo slittamento dell'Ipo, escludendo che il consiglio avrebbe stabilito la cancellazione dei piani di quotazione e dicendo che non sarebbe stata indicata alcuna finestra temporale per l'atterraggio a Piazza Affari.

Secondo alcune fonti vicine al processo, la tabella di marcia originale prevedeva che l'iter autorizzativo venisse concluso a fine ottobre, per poi avviare l'offerta a metà novembre.

(Redazione General News Milano, Reutersitaly@thomsonreuters.com, +390266129720, fax +3902 867846) -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia