Mediaset,si rafforza ipotesi slittamento trattative Endemol-fonti

giovedì 27 ottobre 2011 17:28
 

MILANO, 27 ottobre (Reuters) - I tempi per conoscere il destino di Endemol, partecipata per un terzo da Mediaset tramite la controllata spagnola , sembrano destinati ad allungarsi rispetto alla scadenza di fine mese.

Lo ha detto implicitamente la stessa Mediaset Espana e lo conferma una fonte vicina alla situazione.

Endemol è alle prese con la ristrutturazione dei suoi 2,2 miliardi di indebitamento che potrebbe portare a un passaggio di controllo della casa di produzione dagli attuali azionisti (con Mediaset sono presenti al 33% anche Goldman Sachs e il fondo Cyrte di John De Mol) ai fondi hedge che hanno comprato buona parte del suo debito. La scadenza per un accordo tra azionisti e i creditori - tra cui compaiono banche come Barclays e Rbs, ma anche hedge fund come Canterbridge, Apollo, Providence, Avenue Capital - era stata fissata a fine ottobre.

Oggi, nel corso di una conference call sui risultati trimestrali, i vertici della società iberica hanno preannunciato novità su Endemol nelle prossime settimane, un'indicazione che fa pensare che non ci saranno annunci entro lunedì 31 ottobre.

"L'ipotesi di un rinvio della scadenza e di un allungamento dei tempi mi pare la più probabile", dice la fonte a supporto di questa interpretazione.

Nel corso della conference, riferiscono persone che l'hanno ascoltata, i vertici di Mediaset Espana (nata dalla fusione di Telecinco e Quatro) hanno spiegato che il processo di ristrutturazione di Endemol è in corso, che ci sono molte parti coinvolte e che una soluzione potrebbe arrivare entro le prossime settimane. La casa di produzione è strategica per il gruppo, ma dipende dal prezzo, ha detto ancora Mediaset Espana in linea con quanto hanno dichiarato più volte i manager della capogruppo italiana.

L'impressione di un analista è che Mediaset sia meno chiusa, rispetto a qualche mese fa, all'ipotesi di un ulteriore investimento in Endemol. "Non sono però sicuro che il mercato apprezzerebbe questa scelta. Certo, tutto dipenderebbe dal prezzo e dal modo".

Indiscrezioni stampa mai confermate hanno parlato di contatti tra il gruppo italiano e altri possibili partner industriali per un possibile investimento congiunto.

In un mercato euforico per l'accordo raggiunto nella notte dall'Europa sulla crisi del debito dell'area euro, Mediaset sale a fine seduta di oltre l'8%, in linea con la controllata spagnola che ha comunicato risultati superiori alle attese. Secondo alcuni trader il titolo, che aveva sofferto nelle fasi di maggiore difficoltà del governo Berlusconi, oggi beneficia di un momento più favorevole dopo il sì europeo alle misure promesse dal premier nel vertice di ieri.   Continua...