SINTESI- Zona euro raggiunge accordo su Efsf

giovedì 27 ottobre 2011 12:59
 

* Accordo con banche private per riduzione debito greco 50%

* Dettagli dell'accordo verranno definiti entro fine anno

* Obbiettivo ridurre debito/pil greco a 120% entro 2020

* Potenziamento Efsf fino a 1.000 mld euro (aggiunge commenti Iif, dettagli, background)

BRUXELLES, 27 ottobre (Reuters) - I leader della zona euro hanno raggiunto l'accordo con le banche private e le assicurazioni che accetteranno una perdita del 50% sui titoli di stato greci nell'ambito del un piano per ridurre il peso del debito di Atene e cercare di contenere la crisi della zona euro che dura da ormai due anni.

L'accordo è stato raggiunto dopo oltre otto ore di negoziati che ha coinvolto banchieri, capi di stato, banchieri centrali e il Fondo monetario internazionale e si propone di bloccare la spirale di problemi di debito che messo in difficoltà i paesi della zona euro.

Secondo l'accordo, il settore privato ha accettato un taglio volontario nominale del 50% dei suoi investimenti in bond greci per ridurre il debito della Grecia di 100 miliardi di euro, portando il quoziente debito/pil al 120% entro il 2020, dall'attuale 160%.

Allo stesso tempo, la zona euro offrirà "credit enhancement" al settore privato pari a 30 miliardi di euro. L'obiettivo è di concludere i negoziati sul pacchetto entro la fine dell'anno, in modo che la Grecia abbia a disposizione il secondo programma di aiuti finanziari prima del 2012.

Il valore di questo pacchetto, hanno detto fonti comunitarie, dovrebbe essere di 130 miliardi di euro - maggiore quindi rispetto ai 109 miliardi stabiliti nel luglio scorso.   Continua...