Pensioni, "opportuno" intervenire su anzianità - Bankitalia

giovedì 27 ottobre 2011 10:10
 

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - La Banca d'Italia ritiene "opportuno" intervenire sulle pensioni di anzianità per recuperare risorse con cui ridurre ulteriormente il deficit, studiare sgravi contributivi o aumentare la spesa per investimenti.

Lo ha detto il responsabile dell'Area ricerca economica e Relazioni internazionali della Banca d'Italia, Daniele Franco, nel corso di un'audizione in commissione Bilancio del Senato sulla legge di Stabilità.

"Le pensioni di anzianità consentono ancora il ritiro intorno a 60 anni. Un aggiustamento può essere opportuno", ha detto Franco.

La lettera di intenti presentata ieri dal governo italiano all'Unione europea non contiene alcun annuncio di nuovi interventi sul fronte previdenziale. Dopo il conflitto con la Lega il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si è limitato a ricordare che con l'attuale sistema a partire dal 2026 in Italia saranno necessari circa 67 anni di età per andare in pensione di vecchiaia sia per gli uomini che per le donne.

Secondo Franco il governo dovrebbe "completare il processo di riforma rimuovendo gradualmente le residue disparità di trattamento tra le diverse categorie di lavoratori e le diverse generazioni".

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia