Cds e spread in calo dopo accordo zona euro su crisi debito

giovedì 27 ottobre 2011 09:52
 

LONDRA, 27 ottobre (Reuters) - Sono tutti in calo stamane in apertura i credit defaul swap dei paesi periferici, ma anche di quelli core, così come stringono i differenziali di interesse tra i titoli di stato a 10 anni periferici e quello del benchmark tedesco, in reazione all'accordo raggiunto nella notte nella zona euro per risolvere la crisi di debito che dura da due anni.

Il Cds a 5 anni della Grecia, vale a dire il costo per assicurarsi dal caso di default del debito greco, si è ridotto in upfront a 56 punti dai 60 punti della chiusura di ieri. secondo dati di Markit. In calo anche i Cds dell'Italia, 24 pb a 434 pb, della Spagna, di 19 pb a 361 pb, del Portogallo, di 68 pb a 1.045 pb, secondo dati Markit. E' sceso anche il Cds della Francia, di 12 pb a 177 pb, e della Germania, di 9 pb a 77 pb. Si sono inoltre ristretti anche gli spread di rendimento ai minimi da metà ottobre tra titoli di stato italiani e spagnoli da una parte e i bund tedeschi dall'altra.

Lo spread Italia/Germania si è ristretto a 367 pb da 391 pb della chiusra di ieri, con il rendimento decennale che è a 5,81% da 5,93% ieri, secondo dati TradeWeb.

Lo spread Bonos/bund si è stretto a 324 pb.