TESTO-Consiglio Ue apprezza lettera Italia, chiede calendario

giovedì 27 ottobre 2011 07:51
 

BRUXELLES, 27 ottobre (Reuters) - Stanotte i leader europei hanno raggiunto un accordo con banche e compagnie assicurative in base al quale le istituzioni finanziarie accettano di farsi carico di una perdita del 50% sui titoli greci da loro detenuti nell'ambito del piano di riduzione dell'onere sul debito di Atene e di contenimento della crisi della zona euro.

Il comunicato contiene il seguente paragrafo in cui si apprezza la lettera di intenti dell'Italia e si chiede alla Commissione Ue di monitorare la realizzazione dei programmi promessi.

"Accogliamo con favore i programmi dell'Italia per le riforme strutturali finalizzate a rafforzare la crescita e per la strategia di consolidamento fiscale, cosi' come delineate nella lettera inviata ai Presidenti del Consiglio Europeo e della Commissione Europea ed invitiamo l'Italia a presentare urgentemente un ambizioso calendario per queste riforme.

Apprezziamo l'impegno dell'Italia a raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013 e un surplus di bilancio strutturale nel 2014, portando ad una riduzione dell'indebitamento pubblico al 113% del PIL nel 2014, cosi' come la prevista introduzione della regola del pareggio di bilancio nella Costituzione entro la meta' del 2012.

Invitiamo l'Italia a attuare le proposte riforme strutturali per aumentare la competitivita' riducendo i vincoli burocratici, abolendo le tariffe minime nei servizi professionali e liberalizzando ulteriormente i servizi pubblici e le utilities.

Prendiamo nota dell'impegno dell'Italia a riformare la legislazione del lavoro e in particolare le regole e le procedure dei licenziamenti e a rivedere l'attuale frammentato sistema di ammortizzatori sociali entro la fine del 2011, tenendo conto dei limiti delle finanze pubbliche.

Prendiamo nota del piano di innalzare l'eta' pensionabile a 67 anni entro il 2026 e raccomandiamo una rapida definizione dell'iter per raggiungere questo obiettivo.

Sosteniamo l'intenzione dell'Italia di rivedere i programmi dei fondi strutturali ridefinendo le priorita' dei progetti e concentrandosi sull'istruzione, l'occupazione, l'agenda digitale e le reti infrastrutturali e ferroviarie con l'obiettivo di migliorare le condizioni per favorire la crescita e ridurre il divario regionale.

Invitiamo la Commissione a presentare una valutazione dettagliata delle misure e a monitorarne l'attuazione".

(via Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia