Grecia, negoziati con banche fino all'ultimo momento - fonte Atene

mercoledì 26 ottobre 2011 17:40
 

BRUXELLES, 26 ottobre (Reuters) - Le trattative in corso con i creditori internazionali privati - banche in testa - sull'entità della svalutazione da applicare ai governativi ellenici iscritti a bilancio, dunque sul contributo dei privati al secondo pacchetto a favore di Atene, stanno proseguendo e continueranno "fino all'ultimo minuto".

Lo riferisce una fonte governativa greca.

"Con le banche si andrà avanti fino all'ultimo minuto nel segno del 'do ut des'" dice la fonte, che fa parte della delegazione ellenica coinvolta nei negoziati.

"Per il momento i negoziati proseguono" aggiunge.

I capi di Stato e di governo della zona euro chiedono al settore privato di accettare volontariamente di applicare Euno 'haircut' di almeno 50% sulle posizioni in governativi greci, percentuale molto più elevata del 21% previsto in occasione del vertice di fine luglio.

Gli istituti di credito sono naturalmente del parere che una svalutazione troppo onerosa non verrebbe accettata su base volontaria, lasciando così intendere che per Atene scatterebbe in questo modo il defailt, a rischio di far scattare i contratti derivati 'credit default swap'.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia