Crisi, non esiste grande differenza crescita Pil con Paesi Ue - Tremonti

mercoledì 26 ottobre 2011 12:51
 

ROMA, 26 ottobre (Reuters) - L'Italia non soffre di "un grandissimo differenziale di crescita" rispetto agli altri Stati europei, secondo il ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"Il Pil italiano rivisto per il 2010 chiude all'1,5%, uguale a quello della Francia e superiore a quello dell'Inghilterra. Non esiste un grandissimo problema nel differenziale di crescita. Vediamo come chiudiamo quest'anno ed entriamo nel prossimo: questa è la vera preoccupazione", ha detto Tremonti intervenendo alla Giornata mondiale del risparmio promossa dall'Acri.

Secondo il ministro, "la strategia italiana per lo sviluppo va fatta sul Sud" e per questa ragione nella lettera di intenti che il governo presenterà oggi all'Unione europea "c'è un uso coordinato e definito con Bruxelles dei fondi europei".

(Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia