Fisco, non avviato confronto con Svizzera su concordato - Tesoro

mercoledì 26 ottobre 2011 12:23
 

ROMA, 26 ottobre (Reuters) - Il ministero dell'Economia non ha al momento in corso contatti con la Svizzera per arrivare a definire uno schema di concordato fiscale analogo a quello siglato da Inghilterra e Germania.

Lo ha riferito il direttore del Dipartimento Finanze Fabrizia Lapecorella a margine della Giornata mondiale del risparmio.

"Non sono ancora stati avviati", ha detto Lapecorella.

Lo schema di accordo siglato da Germania e Inghilterra attribuirebbe alla Svizzera il ruolo di sostituto di imposta per l'Italia a partire dal 2013. I contribuenti italiani con attivi in Svizzera pagherebbero un'imposta su redditi e utili da capitali che verrebbe versata al fisco italiano. Il tutto continuando a mantenere l'anonimato.

(Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia