Crisi, il tempo per rinviare o attendere è scaduto- Mussari

mercoledì 26 ottobre 2011 11:45
 

ROMA, 26 ottobre (Reuters) - L'associazione delle banche italiane sollecita ancora una volta il governo a mettere "in moto un processo virtuoso di crescita" e dice che "il tempo per rinviare o attendere è scaduto".

Lo ha detto il presidente dell'Abi Giuseppe Mussari intervenendo alla Giornata mondiale del risparmio promossa dall'Acri.

"Ora è il tempo del fare, e occorre fare, presto e bene, come sappiamo e possiamo. Come dimostra la nostra storia", ha detto Mussari.

"Noi abbiamo avanzato le nostre proposte per le prime azioni necessarie e urgenti: sono migliorabili e su di esse siamo da tempo pronti a confrontarci. Siamo pronti a valutare proposte alternative e a dialogare con il governo, ma non siamo più disposti ad assistere alla quotidiana distruzione di ricchezza, di risparmio, di lavoro per i rinvii e le esitazioni nel fare le scelte che il momento richiede".

"E' vero che la crescita non si fa per legge, ma la legge può e deve creare un ambiente che favorisca la crescita: la legge definisce il sistema di infrastrutture immateriali che, al pari della dotazione infrastrutturale fisica, rendono un Paese più o meno competitivo", ha continuato Mussari.

Invitando imprese, banche, istituzioni pubbliche e governo a non arroccarsi "nella difesa di interessi particolari", Mussari dice che "a tutti spetta l'onere di una profonda discontinuità".

"Non possiamo pretendere che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose nello stesso modo", ha concluso il presidente dell'Abi.

(Giuseppe Fonte e Stefano Bernabei)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia