Fisco, riforma presto per evitare clausola salvaguardia-Ania

martedì 25 ottobre 2011 16:40
 

ROMA, 25 ottobre (Reuters) - Ania auspica una rapida implementazione della delega di riforma fiscale e assistenziale per evitare che scattino i tagli lineari all'assistenza previsti dalla clausola di salvaguardia.

Lo ha detto Paolo Garonna, direttore generale dell'associazione delle imprese di assicurazione nel corso di un'audizione alla Camera sul ddl delega.

"Bisogna assolutamente evitare che scatti la 'clausola di salvaguardia'. Auspichiamo perciò che la delega venga varata con tempestività, possibilmente ben prima del prossimo settembre 2012 e che con essa siano sottoposte a revisione anche le norme che disciplinano sotto il profilo fiscale la contribuzione alle forme pensionistiche complementari e ai fondi sanitari integrativi", ha detto Garonna.

"Sono trattamenti che andrebbero, anche nell'interesse dello Stato, rinforzati a vantaggio dei cittadini e dei lavoratori: ogni disincentivo al ricorso a queste forme di previdenza e assistenza integrativa finirebbe inevitabilmente per esercitare forti pressioni sulla spesa pubblica", ha aggiunto il direttore generale dell'Ania.

Garonna ha ricordato che l'attuazione della manovra entro il 30 settembre 2012 porterebbe effetti positivi sull'indebitamento netto pari a 4, 16 e 20 miliardi di euro, rispettivamente, negli anni 2012, 2013 e a decorrere dal 2014, ma se questo non avvenisse è prevista la riduzione lineare (5% per il 2012 e 20% per il 2013) dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224354, Reuters Messaging: stefano.bernabei.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia