Italia, decisioni per ridurre debito e rilancio economia - Napolitano

martedì 25 ottobre 2011 12:23
 

ROMA, 25 ottobre (Reuters) - L'Italia deve compiere tutti gli sforzi e prendere come annunciato le decisioni per ridurre i rischi di gestione del proprio debito e per rilanciare la sua economia.

Lo dice il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una nota nella quale giudica anche "inopportune e sgradevoli" le espressioni di scarsa fiducia sugli impegni assunti dall'Italia, specie se tali espressioni sono espresse nel corso di vertici internazionali, con evidente riferimento ai sorrisi di Nicolas Sarkozy e di Angela Merkel sugli impegni dell'Italia al vertice Ue di Bruxelles domenica scorsa.

"Dobbiamo compiere tutte le scelte necessarie per ridurre il rischio a cui sono esposti nei mercati finanziari i titoli del nostro debito pubblico, rendere più credibile il nostro impegno ad abbattere tale debito e a rilanciare la crescita economica", scrive Napolitano nella sua nota.

Secondo il capo dello Stato "inopportune e sgradevoli espressioni pubbliche - a margine di incontri istituzionali tra i capi di governo - di scarsa fiducia negli impegni assunti dall'Italia, non possono farci perdere di vista la sostanza delle questioni e delle sfide che abbiamo davanti. Gli sforzi già avviati e gli elementi positivi della nostra situazione sono stati certamente già illustrati a Bruxelles".

La nota del Quirinale conclude che "nessuno minaccia l'indipendenza del nostro Paese o è in grado di avanzare pretese da commissario. Ma da 60 anni abbiamo scelto - secondo l'articolo 11 della Costituzione e traendone grandissimi benefici - di accettare limitazioni alla nostra sovranità, in condizioni di parità con gli altri Stati : e lo abbiamo fatto per costruire un'Europa unita, delegando le istituzioni della Comunità e quindi dell'Unione a parlare a nome dei governi e dei popoli europei".

"Siamo, oggi più che mai, nella stessa barca in un mare in tempesta. Ciascun Paese deve fare la sua parte e dobbiamo garantirci reciprocamente l'indispensabile solidarietà. Per l'Italia è il momento di definire - in materia di sviluppo e di riforme strutturali - le 'nuove decisioni di grande importanza' annunciate ieri nella dichiarazione ufficiale del Presidente del Consiglio", dice Napolitano.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224352, Reuters Messaging: paolo.biondi.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia