Btp stabili in attesa novità su Efsf da meeting europei di domani

martedì 25 ottobre 2011 12:08
 

 MILANO, 25 ottobre (Reuters) - I Btp appaiono stabili
attorno a metà seduta, su scambi tuttavia piuttosto scarsi, in
una giornata caratterizzata, sia sulle periferie che sui 'core',
dall'attesa. Gli investitori aspettano infatti dai vertici della
zona euro di domani una soluzione sull'Efsf che possa ridare
fiducia al mercato. 	
 "Già ieri, dopo una mattinata di debolezza, qualche notizia
sull'Efsf aveva ridato fiato alle periferie creando una certa
fiducia" dice un trader. 	
 Domani si svolgeranno, nell'ordine, la riunione dell'Ecofin,
il vertice dei leader dell'Ue a 27 membri, il vertice dei leader
dell'eurozona.	
 Ieri, la notizia Reuters che l'Unione Europea sta discutendo
di due opzioni per dare all'Efsf una maggiore potenza di fuoco
ha portato lo spread a una ridiscendere dai massimi di seduta.	
 Le opzioni sarebbero un meccanismo che funzioni come
un'assicurazione e la costituzione di un SPIV (Special Purpose
Investment Vehicule) .	
 "La notizia riguardava due opzioni per i politici europei:
un meccanismo di garanzia per coprire i capitali in caso di
default del paese, e una struttura Spiv che possa avere una base
di investitori anche esterni alla zona euro, come fondi sovrani,
investitori istituzionali o anche lo stesso Fmi. Questa
struttura, acquistando bond sia sul primario sia sul secondario,
consentirebbe a paesi come Spagna e Italia di emettere a tassi
più bassi" dice il trader.	
 Entrambe le opzioni potrebbero essere sfruttate, cioè una
non esclude l'altra, e non richiederebbero un cambiamento
dell'attuale struttura del EFSF. 	
 Nessuna soluzione è invece arrivata dal Consiglio dei
ministri di ieri sera, convocato in via straordinaria per
l'esame delle misure conseguenti al Consiglio europeo di
domenica e in vista del vertice. E' emerso un nulla di fatto,
compreso sul pacchetto relativo alla riforma delle pensioni, cui
si è opposta la Lega.	
 Domani sarà quindi una seduta chiave, e sul mercato italiano
giocheranno un ruolo fondamentale anche le aste in agenda a
partire proprio da domani. 	
 Il Tesoro italiano offrirà mercoledì la terza tranche del
Ctz con scadenza 30 settembre 2013 per 2 miliardi e 8,5 miliardi
di euro del Bot a 6 mesi. Giovedì 27 sarà la volta del BTPei
decennale per un ammontare fra 500 milioni e 750 milioni di
euro. Venerdì 28 sarà la volta del Btp luglio 2014, del Btp
marzo 2022, del CCTeu ottobre 2017 e di un titolo off-the-run,
il settembre 2019. I quantitativi dei collocamenti di venerdì
verranno comunicati oggi. 	
  	
   	
============================ 12,00 ============================ 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE        134,47   (-0,30)        	
FUTURES BTP DICEMBRE          98,15   (-0,13)   	
BTP 2 ANNI  (NOV 13) *     95,41   (-0,11)   4,728% 
  	
BTP 10 ANNI (SET 21) *    91,62   (-0,11)   5,968% 
  	
BTP 30 ANNI (SET 40) *    79,41   (+0,05)   6,714%	
*quotazioni da piattaforma Tradeweb in assenza scambi MTS  	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -12,1         -11,3   	
BTP/BUND 2 ANNI           390            387   	
BTP/BUND 10 ANNI        386            384  	
livelli minimo/massimo              381,5-388,8     383,6-393,4 
  	
BTP/BUND 30 ANNI        388            388   	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                      --           128,0  	
SPREAD BTP 10/30 ANNI                     --             --   	
===============================================================	
(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129655, Reuters messaging:
irene.chiappisi.reuters.com@reuters.net) 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia