PUNTO 1-Berlusconi risponde a Sarkozy-Merkel: nessuno rida di noi

lunedì 24 ottobre 2011 19:45
 

* Berlusconi: Paese dovrebbe unirsi per riforme strutturali

* Serve prestatore di ultima istanza in area euro

* Per il Foglio la nota è risposta a risate di ieri di Sarkozy (Riscrive titolo, aggiunge commenti a comunicato)

ROMA, 24 ottobre (Reuters) - Il Paese dovrebbe unirsi per fare le riforme strutturali che servono per uscire dalla crisi e il governo sta per prendere decisioni di grande importanza.

Nessuno, a cominciare dai franco-tedeschi che hanno un sistema bancario in crisi, può dare lezioni all'Italia.

Lo dice il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in una nota diramata a pochi minuti dall'inizio del Consiglio dei ministri chiamato a prendere le decisioni per lo sviluppo da portare al Consiglio europeo di mercoledì prossimo.

CLASSE DIRIGENTE UNITA SU SVILUPPO E RIFORME STRUTTURALI

"L'insieme della classe dirigente italiana, se vuol essere considerata tale, invece che un coro di demagoghi, dovrebbe unirsi nello sforzo dello sviluppo e delle necessarie riforme strutturali sulle quali il governo ha preso e sta per prendere nuove decisioni di grande importanza", scrive Berlusconi.   Continua...