October 23, 2011 / 3:17 PM / 6 years ago

UE, leader esaminano schema di garanzie per banche-documento

3 IN. DI LETTURA

* Tre modelli di aiuto per il sistema bancario

* Un modello prevede modello garanzie paneuropeo

* Aiuti a fianco di ricapitalizzazione

BRUXELLES, 23 ottobre (Reuters) - I leader dell'Unione europea stanno valutando l'ipotesi di introdurre uno schema di garanzie per aiutare gli istituti di credito e rendere loro più facile avere accesso ai finanziamenti.

E' quanto emerge da un documento preparato dai ministri finanziari per il vertice dei capi di Stato di domenica.

Il timore di un default della Grecia e del suo effetto sui portafogli delle banche europee ha allarmato le banche e i fondi americani che sono oggi meno disponibili di prima a prestare soldi agli istituti di credito del Vecchio Continente.

Dallo scorso luglio i valori azionari delle banche europee hanno perso un terzo del loro valore.

La proposta, che fissa anche nuovi requisiti patrimoniali e la cornice all'interno della quale raggiungere i nuovi target, prevede tre possibili modelli di sostegno alle banche europee attraverso garanzie sui prestiti interbancari di medio e lungo periodo.

Il primo riguarda i cosiddetti "national backstops", ossia aiuti di Stato sul modello di quanto fatto dai governi nella crisi bancaria seguita al fallimento di Lehman Brothers.

Il secondo prevede "l'aggregazione di garanzie nazionali" sotto il coordinamento dell'autorità europea del settore, l'European Banking Authority.

In terzo, infine, parla di "un modello più strutturato di aggregazione di garanzie nazionali".

Il documento di tre pagine, ottenuto da Reuters, dice che ciò potrebbe essere realizzato attraverso "la messa in comune di certe risorse in un veicolo mentre il grosso rimarrebbe nella responsabilità dei governi nazionali".

La Banca europea degli investimenti ha "espresso la sua disponibilità a facilitare la costituzione di tale veicolo e a fornire il supporto amministrativo e operativo necessario", dice il documento.

La proposta articola il piano di rafforzamento del sistema bancario europeo su due livelli: ricapitalizzazione per sostenere i bilanci e schemi di garanzie per rendere più facile accedere ai prestiti interbancari.

E' possibile che i leader europei alla fine non scelgano nessuno dei tre modelli tracciati dal documento e si accordino, invece, su una combinazione delle varie ipotesi.

L'opzione relativa alla mutualizzazione delle garanzie è quella con meno chance di trovare consensi. Finlandia, Olanda, Germania, Austria e altri si sono già espressi contro una sottoscrizione collettiva del rischio delle banche europee.

(Luke Baker)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below