PUNTO 1-Crisi, breve contestazione a Pisa per presidente Napolitano

giovedì 20 ottobre 2011 15:24
 

(Aggiorna con dichiarazioni Napolitano)

PISA, 20 ottobre (Reuters) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato contestato oggi a Pisa da alcune decine di giovani di estrema sinistra che protestavano contro la crisi.

"Vergogna", "Non lo pagherò questo debito", "Noi la crisi non la paghiamo", hanno gridato i giovani al passaggio del corteo di auto del capo dello Stato, oggi ospite dell'Università di Pisa per un convegno.

I contestatori sventolavano bandiere rosse, rossonere e con la scritta "No Tav".

All'ingresso nell'edificio dell'Università, dove partecipa a un convegno su Mazzini e la democrazia, Napolitano è stato accolto da applausi.

Quando i cronisti gli hanno chiesto di commentare l'episodio dei fischi, il presidente ha detto che le proteste riguardano "non solo il mondo dell'Università, ma il mondo delle giovani generazioni". "Attraversiamo momenti difficili non solo in Italia, ma l'importante è saper trovare la rotta giusta", ha detto ancora Napolitano.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia