Efsf, linee credito precauzionali a paesi euro 2-10% Pil- documento

giovedì 20 ottobre 2011 15:14
 

BRUXELLES, 20 ottobre (Reuters) - Il fondo salva-Stati della zona euro Efsf - European Financial Stability Facility - potrà erogare ai paesi dell'unione monetaria due categorie di linee di credito cautelative - una normale (PCCL) e una rafforzata (ECCL) - entrambe di un import standard tra 2 e 10% del prodotto interno lordo del Paese destinatario del finanziamento.

Lo si legge nella bozza del documento di lavoro europeo preparato per il vertice dei capi di Stato e di governo in agenda domenica prossima a Bruxelles.

Entrambi i tipi di finanziamento avrebbero la durata di un anno, rinnovabile due volte per un periodo di sei mesi ciascuno.

Le linee di credito preventive, si legge ancora nelle linee guida della bozza che verrà sottoposta all'esame dell'Eurogruppo di domani, verranno messe a disposizione dei paesi che rispettino la normativa comunitaria sulla disciplina di bilancio e si attengano alle raccomandazioni dei ministri finanziari Ue per la correzione dei conti pubblici.

I Paesi che riceveranno i fondi Efsf dovranno inoltre dimostrare la sostenibilità del debito e dei conti con l'estero, rispettare l'impegno per la riduzione degli squilibri macro, avere una storia di costi di raccolta sul mercato 'ragionevoli' e nessun problema di solvenza nel settore bancario.

"L'accesso alle 'ECCL' - Enhanced Conditioned Credit Line - è a disposizione dei paesi della zona euro la cui generale situazione economica e finanziaria resta solida ma non in condizione di accedere alle 'PCCL' (Precautionary Conditioned Credit Line)" dice il testo.

"Di conseguenza, consultate la Commissione e la Bce, il Paese in questione dovrà adottare misure correttive volte a far fronte ai punti deboli in modo da evitare nuovi problemi di raccolta sul mercato, continuando a rispettare i criteri che li hanno qualificati per l'ottenimento delle linee di credito" aggiunge.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)   Continua...